AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEI BUONI SPESA EMERGENZA COVID-19 EMISSIONE NOVEMBRE 2021

 

COSA SONO? I “BUONI SPESA” sono i contributi economici per quei nuclei familiari residenti nel Comune di Castelnuovo di Val di Cecina, che hanno subito una riduzione significativa del loro reddito da lavoro a causa delle disposizioni dovute all’emergenza COVID-19 o che versino indipendentemente da ciò in stato di bisogno.
A CHI SPETTANO? Ai nuclei familiari residenti nel Comune di Castelnuovo di Val di Cecina, che attestino di aver subito una riduzione significativa del loro reddito da lavoro a causa delle misure restrittive emanate dal Governo a causa dell’emergenza epidemiologica o che versano in stato di bisogno, e che abbiano VALORE ISEE (corrente o ordinario) non superiore a 15.000,00 €.

I BUONI VENGONO ASSEGNATI FINO AD ESAURIMENTO RISORSE IN ORDINE DI ISEE dando priorità ai valori più bassi, nella misura di € 100,00 per ogni componete il nucleo fino ad un massimo di € 300 a nucleo.

E’ riconosciuta priorità a parità di ISEE al richiedente che nella domanda dichiara di:

-non usufruire di prestazioni assistenziali (Reddito di Cittadinanza, a meno di sospensione del beneficio, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, reddito di emergenza, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale);

-aver subito la riduzione significativa del reddito da lavoro” in ragione delle seguenti modifiche della condizione occupazionale intercorse a far data dalla dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica CoViD-19 (31/01/2020) per ragioni connesse alla stessa:

1)       nel caso di lavoratore dipendente a tempo indeterminato:

–         risoluzione del rapporto di lavoro

–         sospensione dell’attività lavorativa, in assenza/attesa di attivazione di ammortizzatore sociale

2)       nel caso di lavoratore dipendente a tempo determinato ovvero impiegato con tipologie contrattuali flessibili:

–         conclusione del rapporto di lavoro;

3)       nel caso di lavoratore autonomi (Partite IVA)

–         categorie riconducibili ai codici ATECO riportati nell’Allegato 1 del DL 137/2020 ss.mm.ii e nel DL 149/2020 e 154/2020, con cessazione, sospensione o riduzione della propria attività in virtù delle misure di contenimento adottate per il territorio;

-non possedere un patrimonio mobiliare superiore ad € 5.000,00

COME SI PRESENTA LA DOMANDA? 1. Il richiedente il buono spesa, (un solo membro maggiorenne per ogni nucleo familiare), presenta  istanza entro il 28/11/2021, corredata da copia di documento di riconoscimento in corso di validità, mediante caricamento sul portale del Comune “Servizi on lineaccedendo con la propria utenza.

Per presentare il modulo si deve accedere (usando preferibilmente i browser Google Chrome o Mozilla Firefox) sul sito del Comune http://www.comunecastelnuovovdc.it/, cliccare nel link “Servizi Online” visibile in homepage. Caricata la pagina, nella tabella a sinistra si deve accedere alla casella “Contributi” e successivamente “Buoni Spesa Emergenza COVID-19 – bando novembre 2021” e da qui cliccare su “accedi al servizio” e quindi procedere con l’autenticazione.

accedi alla domanda cliccando qui

 

COME SI UTILIZZANO I BUONI? I buoni spesa saranno consegnati al richiedente, CON UN NUMERO DI SERIE COLLEGATO DIRETTAMENTE AL TITOLARE, perciò possono essere spesi:

–      SOLO dal Titolare;

–      SOLO negli esercizi commerciali convenzionati (elenco pubblicato sul sito ed in aggiornamento);

–      SOLO per generi alimentari e beni di prima necessità: acquisto di generi alimentari, prodotti essenziali per l’igiene personale e dell’alloggio, prodotti per la prima infanzia e beni di prima necessità quali farmaci e prodotti medicali. Il buono spesa non dà invece diritto all’acquisto di bevande alcoliche e di tutti gli altri prodotti non destinati agli usi sopraindicati. LA VALIDITA’ DEI BUONI SPESA E’ 31.12.2021

Ciascun buono può essere utilizzato in un’unica spesa, non è convertibile in denaro contante, non è trasferibile o cedibile a terzi, non può essere accreditato su carta di credito e non dà diritto a resto. LA RESPONSABILITA’ CIVILE E PENALE DI USO IMPRORIO DEI BUONI E’ IMPUTABILE AL TITOLARE.